Diretta Streaming 25/02/2021 ore 20:30. Attiva la campanella per ricevere la notifica dell’inizio diretta.

Tema: dalla misteriosa morte di Enrico Mattei alle stragi di mafia dei Giudici Falcone e Borsellino, passando per la scia di sangue e di stragi degli anni di piombo.

Ospite RUGGERO CAPONE, giornalista e scrittore. Conduce STEFANO BECCIOLINI

Accadimenti storici 1962 – 1992

1962 – Il 27 ottobre morte di Enrico Mattei in un misterioso incidente aereo. Ex partigiano, imprenditore e dirigente pubblico. Nel 1945 fu nominato liquidatore dell’AGIP, ma disattendendo il manda ne fece una multinazionale.
Nel 1953 fondava’ l’ENI (Ente Nazionale Idrocarburi  ) di cui fu presidente fino alla sua morte. Come Presidente dell’ ENI negoziava importanti concessioni con Paesi del Medioriente e soprattutto con l’ ex Unione Sovietica grazie all’intermediazione di Luigi Longo (Segretario del PCI). Queste iniziative servirono a rompere l’oligopolio delle “sette
sorelle” che a quei tempi dominavano l’industria petrolifera mondiale.
Pur non essendo attivo in politica fece parte della corrente della sinistra Democristiana, come Aldo Moro.

1963 – Assassinio di John Kennedy

1964 – Licio Gelli dava forma alla P2 o Propaganda 2: fondata nel 1877 con il nome di propaganda Massonica e interna alla Loggia Massonica Gran Oriente d’Italia.
Nella P2 entrarono a fare parte Imprenditori, banchieri, soprattutto dipendenti pubblici, politici e alte sfere delle Forze Armate. La P2 venne considerata associazione criminale nel 1976 e sciolta apparentemente nel 1982: Fondata da LICIO GELLI,  condannato per la bancarotta fraudolenta del Banco Ambrosiano e per il depistaggio sulle indagini della strage di Bologna del 1980. Durante il Secondo Conflitto era Ispettore del PNF (Partito Nazionale Fascista).
NOTA: nel 1942 gli veniva affidata la missione del trasferimento in Italia de tesoro di Re Pietro II di Iugoslavia requisito dal SIM, che comprendeva tra le varie cose 60 tonnellate di lingotti d’oro . Nel 1947 il tesoro veniva restituito e mancavano 20 tonnellate in lingotti. Si sospettava una parte fosse stata trasferita in Argentina (parte della Ratline? Di cui si narrava nel Dossier Odessa): la sospettata fuga nei paesi del Sud America (soprattutto Argentina) Medio Oriente e Sud Africa dei Gerarchi Nazisti. Il piano anticomunista in Italia prese il nome di PIANO ODESSA.

SEMPRE NEL 1964 Presunto tentativo di Colpo di Stato ideato dal Generale dei Carabinieri GIOVANNI de LORENZO, che in quell’anno ricopriva la carica di Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri. Secondo un’indagine dell’Espresso del 1967, nel progetto sarebbe stato coinvolto ANTONIO SEGNI che ricopriva la carica di  Presidente della Repubblica Italiana.  Nome in codice PIANO SOLO. La Commissione d’inchiesta Parlamentare istituita  escluse però ogni tesi di tentato colpo di Stato.

1969 – scoppia la rivolta studentessa in Italia

1969 – 12 dicembre scoppiano in meno di 1h cinque bombe dalle 16:30 alle 17:30 tra Roma e MIlano. La prima a Milano alla Banca Nazionale dell’Agricoltura – Strage di Piazza Fontana (17 morti e 88 feriti).
Banca Nazionale del Lavoro 13 feriti
Altare della Patria 4 feriti
Tre giorni dopo, il 15 dicembre, l’Anarchico Giuseppe Pinelli fermato e trattenuto in questura per essere interrogato sulla strage di Piazza Fontana “cade dal quarto piano della Questura”.

1970 – ad un anno esatto dal dicembre di sangue e dalle bombe,  tentativo di Colpo di Stato detto anche Golpe dell’Immacolata,  organizzato da Junio Valerio Borghese, fondatore del Fronte Nazionale e comandante della  X Flottiglia MAS durante la Repubblica Sociale.

1970-1972 nascita ideologica delle Brigate Rosse

1972 – Strage di Peteano di matrice eversiva di estrema destra. Morirono 3 Carabinieri ed il ferimeto di altri due.

1974 – Strage di Piazza della Loggia a Brescia, le indagini parlavano di matrice neo fascista. Drante una manifestazione nella Piazza Centrale di Brescia. 8 morti e 102 feriti.

1977 – Nascita del Movimento del ’77, spontaneo e mette in discussione il ruolo dei sindacati e della politica, mettendo in discussione anche le stesse organizzazioni studentesche nate dopo il ’68.
Da questo movimento nasce una diversa cultura ed approccio alla politica. Nascono le prime radio libere di controinformazione.

1978 – rapimento ed uccisione di Aldo Moro

1978 – Karol Wojtyła diventa Papa e assume il nome di Papa Giovanni Paolo II.

1980 – strage di Bologna

1981 – Rapimento del Generale James Lee Dozier a Verona, mentre era Comandante della NATO Meridionale, da parte della BR. Liberato dopo circa 30 giorni dai NOCS. Si ipotizzarono pressioni verso il Governo Italiano da parte di autorità USA per una trattativa Stato-Mafia  per trovare il luogo del rapiemento del Generale Dozier.

1981 – divorzio tra Ministero del Tesoro e Banca d’Italia

1982 – Morte di Roberto Calvi trovato impiccato a Londra.
Nella seconda metà degli anni ’70 entrava in contatto con esponenti della Loggia Massonica deviata P2 e negli stessi anni entrava in affari con Michele Sindona che nel 1975  gli presentava Licio Gelli. Calvi entrava in quell’anno nella P2.
NOTA:
Michele Sindona veniva accusato di essere il mandante dell’Omicidio Giorgio Ambrosoli, nominato liquidatore della Banca di Sindona. Presumibilmente Roberto Calvi, grazie alle sue conoscenze nassoniche  entrava  a fare parte del Consiglio di Amministrazione dell’Università Bocconi di Milano. Risalgono agli anni 1978/1982 ingenti donazioni di centimaia di milioni di Lire del banco Ambrosiano tramite le sue controllate all’Università Bocconi. Ci fu anche un’interrogazione parlamentare da parte dei Radicali.
Nel 1978 Ispettori della Banca d’Italia riscontrarono irregolarità nella gestione del Banco Ambrosiano che vennero segnalate al Giudice Emilio Alessandrini il quale venne ucciso nel 1979, a pochi mesi dall’inizio delle indagini da un Commando di terrorsti di Prima Linea.  

1982 – Assassinio del Generale dell’ Arma dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa  da parte della Mafia a Palermo, durante il suo mandato come Prefetto di Palermo.

1983 – Uccisione con autobomba del Giudice Rocco Chinnici e di due agenti della scorta.

1984 – viene costituito il Movimento LEGA LOMBARDA

1984 – inizia l’ascesa di Mediaset nell’acquisizione del mercato delle televisioni e della pubblicità

1984 – riordino del sistema Radio televisivo con il Decreto “Berlusconi Bis”  poi entrato in vigore nel 1990

1986 – A Palermo inizia il maxi processso contro la Mafia

1989 – caduta del muro di Berlino

1992
6 gennaio una bomaba viene fatta esplodere sulla linea ferroviaria prima del passaggio dell’espresso Lecce-Milano-Stoccarda, evitata una strage
30 gennaio si chiude il maxi Processo contro la Mafia con 360 condannati su 474 imputati

7 febbraio firmato il trattato di Maastrichit tra 12 Paesi della CEE

17 febbraio con l-indagine sul Pio albergo Trivulzio prende il via l-inchiesta Mani Pulite

12 marzo uccisione da parte della Mafia del deputato Democristaino
Salvo Lima

5 Aprile Elezioni Politiche in Italia
Primo Partito la DC con il 29,66%.
La Lega ottiene l’ 8,65%

25 Aprile Cossiga presenta le dimissioni da Presidente della Repubblica Italiana

23 maggio strage di Capaci

25 maggio Oscar Luigi Scalfaro eletto Presidente della Repubblica

2 giugno Civitavecchia sul Panfilo Britannia si riuniscono Finanzieri, politici, affaristi e banchieri per dare il via alle privatizzazioni dell’ Italia

19 luglio strage di palermo ucciso il  Giudice Paolo Borsellino con gli agenti della scorta

15 dicembre Bettino Craxi riceve il primo avvio di garanzia dal Pool di mani Pulite per violazione sulla legge sul finanziamento dei partiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *