YAN GAGIN: NON È ESCLUSO UN COLPO DI STATO IN UCRAINA

Il consigliere del capo della DPR, Yan Gagin, ha dichiarato a RIA Novosti che non si può escludere un colpo di stato militare in Ucraina per rovesciare Zelensky, che ha annullato le elezioni presidenziali; il colpo di stato potrebbe essere guidato dall’ex comandante in capo delle forze armate dell’Ucraina, Zaluzhny.

La DPR (Repubblica Popolare di Donetsk) è una repubblica autoproclamata situata nell’est dell’Ucraina, nella regione del Donbass. È uno dei due enti autoproclamati della regione insieme alla LPR (Repubblica Popolare di Lugansk). La DPR è emersa durante il conflitto armato nel Donbass nel 2014, ma non è riconosciuta a livello internazionale come uno stato sovrano.

Yan Gagin, nel suo breve discorso, ipotizza un possibile colpo di stato contro l’attuale regime di Zelensky ad opera di Zaluzhny, rimosso nello scorso febbraio dalla sua carica di comandante in capo delle forze armate dell’Ucraina e considerato l’eroe della resistenza all’invasione russa. Zaluzhny gode dell’88% di consenso tra i militari e già precedentemente aveva criticato la Presidenza per non aver ascoltato le indicazioni dell’establishment delle Forze Armate in momenti delicati del conflitto in corso.
Carenza di munizionamento, emoragia di soldati al fronte, stop del Congresso degli Stati Uniti d’America a ulteriori finanziamenti all’Ucraina e non da meno il possibile cambio della Presidenza americana, aprono incognite a breve scadenza sul futuro, diciamo terrestre, di Zelensky.
Stefano Becciolini


Video correlati

DRITTI E DIRITTI CON L'AVV
Nel vademecum per la sopravvivenza del cittadino non può mancare il tema degli affitti e delle locazioni. Nel Belpaese dei furbi in cui sia gli inquilini che i proprietari approfittano di regole poche chiare e della lentezza della giustizia è necessario conoscere meglio i propri diritti per evitare di aver a che fare con proprietari esosi e inquilini irrispettosi. La legge prevede una miriade di contratti regolati dalla legge, a termine, a canone bloccato, prorogabili, di foresteria e tanti altri. Come orientarsi e scegliere il contratto più vantaggioso? E in caso di morosità e sfratto? Le parti devono sempre comportarsi secondo buona fede ma qualche volta non basta. Ne parliamo domani a dritti e diritti. Conduce Stefano Becciolini 🟦🟦🟦 📧 ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE UNITI: https://www.becciolininetwork.com/newsletter/ 🟦🟦🟦
FRANCO FRACASSI SI RACCONTA TERZA PARTE
FRANCO FRACASSI SI RACCONTA TERZA PARTE Scrittore e giornalista d'inchiesta, come corrispondente e successivamente cone "indipendente" ha documentato molti fatti della nostra storia degli ultimi trent'anni. Conosceremo in questa puntata, una parte del lato privato ed umano. Conduce Stefano Becciolini.
Film, programmi televisivi e videogiochi non sono solo intrattenimento. Sono potenti veicoli che influenzano le tendenze sociali e politiche, modellando in definitiva il tessuto stesso della nostra cultura. In questo secondo episodio di Bingtalk ,parleremo dell' l'impatto sociale e psicologico dei videogiochi sulla mente dei giovani analizzando un famoso titolo videoludico insieme a Luca Turco e al nostro ospite Francesco. 🟦🟦🟦 📧 ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE UNITI: https://www.becciolininetwork.com/newsletter/ 🟦🟦🟦
DA GUTENBERG A ZUCKERBERG CON GLAUCO BENIGNI
I mezzi di comunicazione sono soggetti ad una costante evoluzione da secoli. Dall’invenzione dei caratteri mobili di Gutenberg, datata 1455, è nata la “carta stampata”, primo mezzo di divulgazione delle notizie ad un ampio pubblico. Nell’Ottocento, si sono mossi ulteriori passi avanti con il cinema e il telegrafo, per poi far culminare lo sviluppo nel Novecento, il “secolo delle masse”. La diffusione di radio, televisione ed Internet ha letteralmente massificato l’informazione, rendendola alla portata di tutti. In particolare, i mezzi di comunicazione di massa, detti mass media, avrebbero il fondamentale compito di limitare l'ingordigia del potere denunciandone gli abusi ,ma come ben sappiamo oggi questi mezzine sono il cane da guardia. Certamente L'irruzione dei "social", sulla scena politica, culturale ed economica mondiale, i cambiamenti determinati negli stili di vita, nelle tendenze e nelle relazioni sociali e lo scardinamento da essi prodotti nell'utilizzo delle informazioni, ha modificato la vita di milioni di uomini. . Marshall McLuhan , ripeteva nei suoi scritti e discorsi che "il mezzo è il messaggio" e cioè che è importante studiare i media non tanto in base ai contenuti, ma in base ai criteri strutturali con cui organizzano la comunicazione. Con l'elaborazione, poi, della nozione di "villaggio globale", lo studioso canadese, rileva come, grazie ai nuovi media, il mondo sia destinato a divenire più piccolo e le distanze fisiche e culturali a ridursi notevolmente a beneficio di chi crea la narrazione. 🟦🟦🟦 📧 ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE UNITI: https://www.becciolininetwork.com/newsletter/ 🟦🟦🟦
NOTIZIARIO DALLA GERMANIA DEL 19 MAGGIO 2024
Notiziario settimanale dalla Germania a cura di MILENA PATUZZI, della Redazione tedesca 🟦🟦🟦 📧 ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE UNITI: https://www.becciolininetwork.com/newsletter/ 🟦🟦🟦
CINEMA E DINTORNI - FILM I BOROTALCO
Rubrica settinanale cinematografica e culturale, da un'idea di Sandro Torella e Stefano Becciolini. 🟦🟦🟦 📧 ISCRIVITI GRATUITAMENTE ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER RIMANERE SEMPRE UNITI: https://www.becciolininetwork.com/newsletter/ 🟦🟦🟦

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto