Questa settimana abbiamo trovato a Roma un banchetto dei comitato promotore locale del referendum del 12 giugno, con tanto di bandiera della Lega, che però avevano le idee un po’ confuse sui quesiti.
Nei volantini che distribuivano hanno numerato i quesiti al contrario.
Come redazione nella nostra missione di informare li abbiamo avvisati immediatamente dell’errore.

Non è un episodio locale perché c’è il volantino in questione anche sul sito ufficiale referendumgiustizia.it/materiali/

Chi sta dietro a questo sito e all’interno di questo comitato che sembrerebbe darsi la zappa sui piedi generando confusione nei quesiti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.